Saltamartini: “Lega Umbria, percorso a Terni iniziato con vittoria Latini”

 
Chiama o scrivi in redazione




Saltamartini: “Lega Umbria, percorso a Terni iniziato con vittoria Latini”

“Il percorso a Terni è iniziato nel 2018 con la vittoria alle amministrative del sindaco Latini, grazie alla quale abbiamo lanciato un messaggio forte in tutta la provincia ternana e si è completato con il risultato ottenuto alle regionali dove oltre al 41% di Terni, la Lega ha registrato un picco del 65% di consensi in alcuni comuni del territorio.

Risultato possibile grazie a Matteo Salvini e grazie ad una classe dirigente radicata sul territorio e capace di dare risposte ai cittadini.

Gli amministratori della Lega nella provincia ternana si sono dimostrati capaci di affrontare e vincere qualsiasi sfida, anche le più impegnative.

Nel 2020 lavoreremo per il rilancio delle acciaierie di Terni e del tessuto industriale della provincia ternana oggi in difficoltà a causa di scelte regionali devastanti del passato”. E’ quanto ha detto l’onorevole Barbara Saltamartini, commissario Lega Terni, durante la conferenza stampa di fine anno tenutasi oggi alla Sala della Vaccara di Perugia.

Si è chiuso per il partito un 2019 da incorniciare caratterizzato dalle vittorie ottenute alle Amministrative in comuni importanti come Marsciano, Orvieto, Foligno e dal recente storico successo alle elezioni regionali con Donatella Tesei.

Una Lega sempre più trainante nella coalizione di centrodestra e in continua crescita sia nelle percentuali che nei numeri. Organizzazione, territorio, buon governo, cittadino al centro: questi i concetti espressi.

Presentate le nuove figure del partito: Luca Valigi (tesoriere), Nico Nunzi (coordinatore regionale), Manuel Petruccioli (responsabile enti locali) e Mauro Malaridotto (responsabile tesseramento). A seguire il bilancio tracciato dai parlamentari umbri e i propositi per il 2020.

1 Commento

  1. Tutti i risultati ottenuti sono merito di Salvini,a Terni la vittoria della Lega al Comune è stato un grande merito dell’Ex Consigliere Regionale Emanuele Fiorini,dalla data del commissariamento della sezione di Terni Gennaio 2019,persa la Provincia il 4/2/2019 perchè 3 consiglieri di maggioranza del Comune di Terni hanno votato per la lista di sinistra,persa ancora perchè alle elezioni comunali di Guardea il centro destra non ha presentato una lista alternativa per far decadere il Sindaco in carica che è Presidente della Provincia,al Comune di Terni la Lega ha perso 5 Consiglieri,rimpasti su rimpasti della Giunta;alle elezioni Europee dove l’Umbria ha il 7% dell’elettorato hanno presentato due candidati con il risultato che dividendo i voti non è stato eletto nessuno.Le candidature alle Regionali decise nelle stanze del potere senza coinvolgere la base e lasciando interi territori privi di rappresentanza;l’unico successo alle Regionali con l’elezione di 3 Consiglieri solo perchè la Provincia di Perugia che ha il 75% dei voti non ha distribuito in modo adeguato le preferenze,questo è il Bilancio sul rovescio della medaglia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*