Sabrina De Filippis, dirigente nazionale Trenitalia, ci parla di come funziona AssisiLink

 
Chiama o scrivi in redazione


Sabrina De Filippis, dirigente nazionale Trenitalia, ci parla di come funziona AssisiLink

«Oggi è una giornata importante per l’Umbria, perché avviamo un servizio molto importante, un servizio di intermodalità per treno e bus tra la stazione di Assisi e il Centro, a 400 metri dalla Basilica ci sarà, quindi, questo servizio che porterà turisti e non turisti a visitare la città del Santo Poverello». A dirlo è Sabrina De Filippis, direttore nazionale Trenitalia per le tratte locali.

De Filippis alla domanda “ma funzionerà, avete altre esperienze in Italia?”.

«AssisiLink si inserisce – spiega – in un quadro molto più ampio di progetti intermodali, che sono già avviati in tutta Italia. Funzionano ovunque, stanno trasportando tantissime persone, e che funzionano benissimo».

Di fatto il servizio funziona così: Si scende dal treno, in coincidenza c’è un bus, e il mezzo porta in località molto vicine al treno ma che comunque anno bisogno di essere collegate.

«Noi – spiega De Filippis – abbiamo 84 collegamenti con i bus in corrispondenza di circa 42 treni tra regionali e intercity. Il biglietto – spiega ancora – viene venduto come unica soluzione dai nostri sistemi di vendita e il costo del biglietto bus è d iun euro e trenta e va in sommatoria con il prezzo pagato per il treno a seconda delle varie relazioni».

Dalla stazione alla Basilica quindi, un bus ogni 30 minuti con un tempo di percorrenza di circa 10 minuti da parte del bus

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*