Rassegna stampa 7 settembre 2020 lunedì prime pagine in pdf

 
Chiama o scrivi in redazione



Rassegna stampa 7 settembre 2020 lunedì prime pagine in pdf



La Regione dequalifica i laboratori di analisi, una lettera inviata all’assessore

“La Regione dequalifica i laboratori di analisi che diventano punti prelievi cancellando i veri punti prelievi sia pubblici che privati. Spero che qualcuno si renda conto di quello che stanno facendo. Le aspettative degli Umbri su questa Giunta erano tante, purtroppo mi sembra che qualche funzionario stia facendo fare dei passi indietro e non avanti e la politica purtroppo non si accorge”. E’ quanto scrive su Facebook Carmine Camicia, ex consigliere comunale di Perugia, ma in questo caso scrive a nome della FISIOCAM SRLS. Camicia ha inviato una lettera all’assessore alla sanità Luca Coletto spiegandone tutti i motivi e facendo riferimento a una delibera di giunta. Qualcosa non va. Pubblichiamo qui di seguito l’integrale della lettera che sta facendo il giro dei social.

Gentilissimo Assessore, per nome e per conto della società che rappresento, si rende noto che il Poliambulatorio FISIOCAM SRLS, con SCIA prevista da regolamento regionale, veniva autorizzato dalla Regione dell’Umbria a svolgere numerose attività sanitarie e tra queste anche l’attività di PUNTO PRELIEVO.

La Regione al fine di verificarne i requisiti invia, ogni qualvolta lo ritiene utile, funzionari della ASL i quali con scrupolo e professionalità verificano i requisiti richiesti per legge.
il nostro punto prelievi, legato con un contratto, ad uno laboratorio di analisi molto noto, effettua i prelievi attraverso personale qualificati come Infermieri e medici, i locali recentemente ristrutturati sono a norma di legge, il punto prelievo ha un locale prettamente dedicato, con ingresso autonomo. l’accettazione dei pazienti avviene attraverso un programma specifico, ed i pazienti, attraverso dei codici, possono autonomamente stamparsi i referti firmati digitalmente dal responsabile del laboratorio di analisi.

Il trasporto dei campioni avviene attraverso il ritiro del laboratorio di analisi, che dista a soli 200 m dal nostro poliambulatorio, ma comunque il nostro Centro prelievi è in grado anche di trasportare i campioni biologici attraverso un OSS con un contenitore specifico, a norma e munito di GPS. rispettando la modalità di prelievo di campioni biologici, conservazione, trasporto e sanificazione.

In più occasioni, la scrivente società, durante la pandemia, ha inviato nota alla Regione, con la quale, se richiesto, metteva a disposizione dell’ENTE la propria struttura di circa 250 mq ed il proprio staff sanitario.

Tutto ciò premesso, in data odierna, abbiamo preso visione, della delibera in oggetto, che la GIUNTA REGIONALE, con un atto, autorizza i circa 50 laboratori di analisi dell’Umbria ad effettuare solo i prelievi tamponi rino faringeo, inviando i campioni ai solo 4 laboratori di analisi, che ad oggi sono in condizioni di poter effettuare i test molecolare per SARS – COV-2.
la stessa delibera, al punto 2 stabilisce di ESCLUDERE dall’effettuazione del prelievo dei campioni
( tampone oro/rino-faringeo) i PUNTI PRELIEVI autorizzati dalla stessa Regione.
La logica di quanto sopra, sfugge alla nostra società, poiché di fatto i laboratori di analisi, “diventano PUNTI Prelievi” mentre i punti prelievi, che hanno esperienza, competenza e professionalità verrebbero incredibilmente esclusi.

Si ricorda altresì, alla S.V. che tutti i centri di salute delle ASL dell’UMBRIA sono punti prelievi ed anche il Poliambulatorio di Piazzale Europa è un punto prelievo, pertanto questa delibera di Giunta di fatto escluderebbe anche quest’ultimi, creando disagi ai cittadini.

Per quanto sopra, s’invita, la S.V. a modificare la delibera in questione, dando la possibilità anche al nostro punto Prelievo FISIOCAM, di effettuare il prelievo del campione, affidandolo al laboratorio con il quale abbiamo già un contratto di convenzione e di collaborazione, laboratorio accreditato istituzionalmente e autorizzato all’esecuzione dei test molecolare per la ricerca del virus SARS-COV- 2 con metodica RRT – PCR su tamponi orofaringei e rinofaringei.
In attesa di un riscontro della presente, in tempi rapidi, s’inviano cordiali saluti

Corciano, 06/09/2020
l’Amministratore delegato FISIOCAM SRLS Carmine Camicia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*