Raffaele Cantone è il nuovo capo della Procura della Repubblica di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione




Raffaele Cantone è il nuovo capo della Procura della Repubblica di Perugia

Raffaele Cantone è il nuovo procuratore di Perugia con 12 voti favorevoli contro gli 8 per l’attuale procuratore aggiunto di Salerno Luca Masini. Sulla scelta di affidargli le redini della procura il plenum di Palazzo dei marescialli si è diviso in due, dopo un’infuocata discussione tra chi era a favore dell’ex presidente dell’Anac e chi era contro di lui.

Con la riforma del Csm del ministro Bonafede la nomina di Cantone sarebbe stata impossibile: una norma vieta a chi è stato fuori ruolo di candidarsi a incarichi direttivi per 2 anni.

Il gruppo di Unicost con tre consiglieri e il primo presidente della Cassazione Giovanni Mammone si sono astenuti. Era assente al momento del voto il procuratore generale Giovanni Salvi, mentre il vice presidente Davide Ermini non ha votato.

Nel primo gruppo la sinistra di Area con 5 voti, e tutti i componenti laici, i 3 di M5S, i 2 di Forza Italia, i 2 di Stefano Cavanna ed Emanuele Basile indicati dalla Lega.

Per Masini invece tutto il gruppo di Piercamillo Davigo, Nino Di Matteo compreso, con 5 voti e i 3 di Magistratura indipendente. Si astiene Unicost, incerta fino all’ultimo minuto su come votare.

Perugia, va ricordato, è la procura delegata a indagare su quella di Roma se i suoi magistrati commettono delle irregolarità e attualmente si sta occupando del caso di Luca Palamara. Inchiesta esplosa a maggio 2019.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*