Quindicimila attività hanno riaperto in Umbria con la fase 2, ecco quali



Quindicimila attività hanno riaperto in Umbria con la fase 2, ecco quali

Quindicimila attività hanno riaperto in Umbria con la fase 2, ma non tutte: 4 su 10 restano chiuse. A riaprire il commercio al dettaglio ad eccezione delle attività di commercio ambulante, attività di parrucchieri e barbieri nonché centri estetici, centri massaggi e altri servizi alla persona, pubblici esercizi, bar e attività di ristorazione; agenzie di viaggio, tour operator, servizi di prenotazione turistica, guide turistiche e autoscuole. “È l’ordinanza della ripartenza – ha affermato Tesei – che ci fa proseguire lungo la strada verso la normalità. Non dobbiamo però abbassare la guardia. Se oggi l’Umbria è tra le regioni con il minor numero di contagi è anche grazie a quella straordinaria attenzione che tutti gli umbri hanno avuto nel rispettare le regole”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*