Protesta ex tabacchificio, scendono dalla gru i tre operai

 
Chiama o scrivi in redazione




Protesta ex tabacchificio, scendono dalla gru i tre operai

Sono scesi dalla gru tutti i tre operai. La discesa è avvenuta al calare della sera. Prima è sceso uno, poi dopo un’ora un altro e poi poco prima delle 21 anche il terzo. I lavoratori edili di nazionalità straniera erano saliti sulla gru per protesta. L’allarme è scattato intorno all’ora di pranzo di oggi e una squadra dei Vigili del fuoco del comando di Madonna Alta è arrivata sul posto. La zona è quella dell’ex tabacchificio, nei pressi di un bar.

Si tratta dei dipendenti, tutti tra i 23 e 25 anni, di una delle ditte di carpenteria che lavora in subappalto nel cantiere dell’ex Tabacchificio della città di Perugia.

L’azienda, stando a quanto dicono gli stessi lavoratori, non avrebbe pagato a loro gli stipendi, problemi di liquidità forse. Ma sta di fatto che le tre persone sono salite in alto e immediatamente sono state raggiunte dai vigili del fuoco, dai carabinieri e dal 118.

Nei mesi scorsi sarebbe stato presentato anche un esposto all’Ispettorato del Lavoro per i contratti e i pagamenti del personale. Gli stipendi – dicono gli operai – non arrivano da febbraio. Due sono scesi a metà della gru per parlare con un sindacalista, per poi risalire. Il terzo è rimasto in cima. Il loro obiettivo è trovare un accordo, anche perché oggi è l’ultimo giorno di lavoro, poiché il contratto è scaduto e loro non sono stati più riassunti.

Da quanto appreso pare che il pagamento degli stipendi sia stato effettuato stamattina, ciò nonostante gli operai hanno continuato la protesta fino a tarda sera, poi sono scesi, complice il maltempo e il freddo dell’imbrunire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*