Pochi, in Umbria, rifiutano vaccino AstraZeneca, sono casi sporadici dice D’Angelo

 
Chiama o scrivi in redazione




Pochi, in Umbria, rifiutano vaccino AstraZeneca, sono casi sporadici dice D’Angelo

Solo qualche caso “sporadico” di prenotati per il vaccino anti Covd di AstraZeneca che non si sono presentati per ricevere le dosi è stato registrato in Umbria dopo le ultime raccomandazioni sul preparato. Lo ha detto il commissario regionale per l’emergenza Covid Massimo D’Angelo . “Il nostro intervento sul fronte vaccini è stato sempre appropriato e non è stato necessario rimodulare in maniera significativa il piano” ha aggiunto. “Non ci sono stati casi eclatanti di rifiuto di AstraZeneca – ha spiegato D’Angelo – ma solo qualcuno che non si è presentato”. Il commissario ha rivendicato l’efficacia della campagna vaccinale in Umbria. “La stiamo portando a termine – ha sottolineato – e abbiamo protetto tutte le categorie più fragili. Siamo poi ‘zona bianca’, traguardo raggiunto operando con rigore”. Secondo i dati del Governo aggiornati al pomeriggio del 15 giugno, in Umbria sono state somministrate il 94,7 per cento di dosi di vaccini finora fornite alla regione, 630.088 su 665.553.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*