Perugia capitale dell’umorismo. Torna il festival “Tanganica, Libero Stato della Risata”

Perugia capitale dell’umorismo. Torna il festival “Tanganica, Libero Stato della Risata”

Stand up comedy, teatro canzone, circo contemporaneo, danza, slam poetry, libri, musica: dal 25 maggio al 16 giugno torna a Perugia Tanganica. Libero Stato della Risata, festival dell’umorismo promosso dall’associazione culturale teatrale Occhisulmondo, realizzato con il sostegno dei fondi PR – FESR 2021-2027 – Priorità 1 – OS 1.3 – Azione 1.3.4 – Azione 1.3.4 – Sostegno alle imprese turistiche, di servizi per il turismo, cinematografiche, audiovisive, culturali e creative e sociali – “Bando per il sostegno di progetti nel settore dello spettacolo dal vivo – anno 2023” e la collaborazione delle associazioni MenteGlocale e Coscienza Verde e dello Spazio MAI di Perugia.

Tanti gli ospiti attesi, da Faccestamagia a Turbopaolo, dal Tony Clifton Circus a Lorenzo Maragoni, passando per Renato Minutolo e il Tanganica All Star, vera e propria nazionale dei comedians protagonista di una maratona comica e della telecronaca comica in diretta della partita di esordio degli azzurri agli Europei di calcio (con, tra gli altri, Daniele Fabbri, Nathan Kiboba e Alessandro Ciacci).

Poco meno di un mese di eventi in gran parte a ingresso gratuito in tre diversi luoghi di Perugia: piazza Birago (25 e 26 maggio), piazza Lupattelli in corso Garibaldi (2 giugno) e Giardini del Frontone (14, 15 e 16 giugno). E accanto ai nomi più interessanti del panorama comico italiano, in Tanganica – progetto che prende il nome dall’epidemia di risate scoppiata nel 1962 in un istituto scolastico femminile di Kashasha e diffusasi nel corso dell’anno nel nord-ovest del Paese, l’attuale Tanzania – attenzione anche alle giovani generazioni di comedians, con il primo Comìc Club Contest, in collaborazione con la web radio universitaria Radiophonica, che farà tappa in piazza Birago (25 maggio), al Priori Secret Garden (30 maggio), al circolo Porco Rosso (6 giugno), al ristorante Il giardino (9 giugno), al T-Trane (12 giugno) prima della finalissima al Frontone il 15 giugno (per info e iscrizioni: info@tanganica.it).

Divertimento e sostenibilità ambientale, con la partnership con la piattaforma online Treedom, che certificherà l’evento e compenserà le emissioni di CO2 legate alle varie attività del festival attraverso la piantumazione di venti alberi tra Tanzania, Ghana e Guatemala.

Festival Tanganica. Il programma

Si parte a ingresso gratuito sabato 25 maggio alle 18.30 in piazza Birago, con il workshop astrologico di Astronza (info e iscrizioni: info@tanganica.it), che poi alle 21.30 proporrà il suo Cabaret Astrologico prima del live di Serena Bongiovanni con il suo spettacolo Madama Culass (corpi, di famiglia, di sesso, di malattia e anche di molte cose più interessanti tipo l’impetigine).

Il giorno dopo, domenica 26 maggio, si comincia dalle 17 con I due senza, e alle 18.30 alla libreria POPUP Renato Minutolo – attore e autore comico – presenterà il suo libro Con la violenza si risolve tutto (De Agostini Editore). Alle 20 Marco Ceccotti – ragioniere non praticante, attore, comedian, burattinaio, ma principalmente autore – chiuderà la giornata con il suo spettacolo Come essere tristi e vivere felici, punto di incontro tra stand-up, puppet, sketch, cabaret e poesia, l’alto e il basso, il medio e il medio.

Domenica 2 giugno, sempre a ingresso gratuito, dalle 20.30 in piazza Lupattelli, in corso Garibaldi, spazio ai finalisti del The Square Slam Poetry, a cura di Metanoia e, alle 21.45, toccherà a Lorenzo Maragoni, attore, regista, autore e poeta performativo, campione del mondo 2022 di slam poetry, con lo spettacolo Standup Poetry. A seguire musica, con il dj set a cura del circolo Porco Rosso.

Dal 14 al 16 giugno Tanganica si sposta ai Giardini del Frontone (biglietti di venerdì e sabato già a disposizione online con la possibilità di abbonarsi per i due giorni): venerdì 14 apertura alle 19.30 con la musica di Buonforte, prima dello Spettacolo che mi vedrei di Raffaello Corti, in arte “Faccestamagia”. Corti incarna il ruolo dissacrante dell’anti-prestigiatore, impacciato, estraniato e comico, coinvolgendo il pubblico con le sue gag e le sue battute. Sotto l’apparenza però si cela un vero prestigiatore, e così in ogni performance si giunge sempre ad un momento in cui c’è un ribaltamento della narrazione, in cui la magia alla fine emerge, stupisce ed emoziona.

Alle 22 toccherà a Turbopaolo, con la sua irriverente comicità osservazionale e lo spettacolo 500, primo live show del creator digitale novarese, fenomeno social. Chiusura in musica con il dj set dei Roghers.

Sabato 15 dalle 15.30 la finale del Comìc Club Contest, aprirà ufficialmente la Maratona di stand up comedy con i Tanganica All Star (Daniele Fabbri, Alessandro Ciacci, Nathan Kiboba, Sandro Canori, Andrea Di Castro, Sara Flamment, Benedetta Orlando, Tiberio Cosmin, Andrea Saleri, Davide Sberna, Mattia Rellini, Noemi Carlini, Davide Marini, Davide DDL, Monir Ghassem, Matteo D’Argenio). Nazionale dei comedians che alle 21 sarà protagonista di un esperimento inedito, in collaborazione con TDS Tunnel da Stadio, commentando in diretta la partita di calcio Italia-Albania, esordio degli azzurri all’Europeo 2024. Musica a fine serata con il dj set a cura di Universitario Perugino.

Domenica 16 giugno gran finale a ingresso gratuito:  si comincia alle 11 presso l’Orto medievale di San Pietro con Luna Yoga; dalle 16 ai Giardini del Frontone laboratorio a cura di Impro’ e a seguire Impro’ show. Alle 18.30 teatro e canzone con Giulia Zeetti e Mirco Bonucci e alle 20 chiusura con i clown filosofi del Tony Clifton Circus e lo spettacolo Rubbish Rabbit, per la prima volta in Umbria, un frenetico gioco in cui parole e azioni si rincorrono in una corsa a perdifiato, per lo spettatore un susseguirsi implacabile di risate e tensione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*