Perugia Calcio a Norcia regalare pomeriggio sereno a popolazione

Da Paolo Millefiorini – NORCIA – Il Perugia e Norcia, un sodalizio nato sin dai tempi del ‘Perugia dei Miracoli ‘ di fine anno ’70 che ha portato anche tante amicizie tra la squadra di allora, guidata da Ilario Castagner, con molti nursini. Legame che in realtà non si è mai interrotto e Renzo Luchini, storico massaggiatore dei biancorossi ancora in panca, è testimone dei numerosi ‘ritiri’ nursini. È stato un mercoledì pomeriggio diverso per Il Perugia Calcio che, interrompendo gli allenamenti, ha raggiunto le montagne di Norcia nel primo pomeriggio per regalare momenti di serenità e svago alla popolazione duramente e continuamente provata dagli eventi sismici.

Sulla spinta del rinnovato sodalizio certificato dal logo ‘I Love Norcia’, da due domeniche sulle maglie biancorossi, i grifoni al completo guidati da mister Chrisitian Bucchi, dai massimi dirigenti al Cappellano, hanno fatto la prima tappa visitando la nuova scuola prefabbricata nursina.

Ad attenderli al campo da calcio, adiacente la scuola, i bambini delle elementari quelli del secondo turno previsto per l’utilizzo dei moduli scolastici; un’ ovazione festosa degna della Curva Nord ha accolto i biancorossi all’ingresso nel loro ‘Renato Curi’ per un giorno. Foto di rito con tutte le classi e poi via alla gara dei penalty con i calciatori improvvisati portieri, tra sorrisi, battute, foto, autografi e palloni per tutti. L’iniziativa denominata ‘Un giorno per la nostra città‘ è stata fortemente voluta dal presente della Lega di B, Andrea Abodi: in questa giornata ogni città dove ha sede un club militante in B viene coinvolta la squadra con iniziative sociali ed oggi è la giornata dedicata agli anziani.

La prima giornata è stata dedicata ai bambini, oggi agli anziani con piacevole eccezione, e per le prossime tre giornate, a partire da gennaio, saranno individuati gli altri obiettivi sociali.
“Era impensabile non fare un’iniziativa a Norcia, la gratificazione di questo evento è facilmente riscontrabile nelle facce dei calciatori, tutti presenti: persone normali in mezzo alla gente per dare serenità ai bambini” il commenta soddisfatto di Riccardo Moroni, collaboratore della Lega di B, settore B Italia, per l’organizzazione di eventi sociali che “La serie B – continua – ha elevato il livello di competitività sia in campionato che a livello sociale ed etico”.

Il comitato etico è composto da personaggi come Mogol, Emiliano Mondonico e Simone Farina, giocatore del Gubbio, che denunciò il filone di scommesse clandestine definito poi ‘treno del gol’.
Seconda tappa del tour nursino del Perugia Calcio la mensa tenso-struttura dell’esercito al ‘Campo Allegrini’ per la merenda e partite a carte: anche qui tra foto di gruppo, autografi e qualche ‘briscola che non entra’. Alla fine ringraziamenti dei nursini al Perugia ma anche del Perugia Calcio ai nursini; i grifoni tornano nel capoluogo arricchiti di un’altra esperienza di vita e sempre più I Love Norcia.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*