Opposizione centrodestra, consiglio fa melina, andare subito a voto e informare Prefetto


Opposizione centrodestra, consiglio fa melina, andare subito a voto e informare Prefetto

L’opposizione di centrodestra in Assemblea legislativa dell’Umbria ha ribadito la necessità di “andare al voto subito per rinnovare la Regione Umbria”. Lo ha fatto in una sorta di conferenza stampa improvvisata dopo il rinvio del voto sulle dimissioni della presidente Catiuscia Marini.
Di “situazione politica insostenibile” ha parlato il capogruppo di Fratelli d’Italia Marco Squarta, portavoce del centro destra. “E’ inaccettabile – ha aggiunto – non essersi espressi subito sulle dimissioni della presidente. Allungare i tempi nuoce solo all’Umbria che è alle prese con mille problemi”.
Secondo il consigliere della Lega Valerio Mancini l’atto assunto dall’Assemblea “è illegittimo”. “La maggioranza è attaccata alla poltrona ma di fatto la legislatura è conclusa. Rappresenteremo la situazione al prefetto invierò una diffida alla presidente dell’Assemblea Donatella Porzi perché ogni atto assunto sarebbe illegittimo”.
Per Claudio Ricci si è “di fatto conclusa la decima legislatura regionale”. “L’unico atto legittimo che l’Aula può fare – ha aggiunto – sono la discussione e il voto sulle dimissioni della presidente. Bisognava invece oggi, visto il quadro regolamentare, concludere l’atto con la “accettazione delle dimissioni” o (in subordine) una mozione di fiducia che concedeva 15 giorni per decidere in modo definitivo. Si deve votare il prima possibile (massimo ad ottobre-novembre) per avere una amministrazione forte e competente, efficace ed efficiente (che elimini spechi e inefficienze) per avere di più da dedicare a sviluppo (per nuovi posti di lavoro), meno tasse e più sostegni sociali con scelte che privilegino il merito e il meglio per la Regione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*