Nuovo mercato coperto under 40 di Campagna Amica a Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione




Nuovo mercato coperto under 40 di Campagna Amica a Perugia

Dall’ortofrutta ai formaggi, dall’olio extravergine di oliva al vino, dai succhi alla birra agricola, dalla carne ai salumi, passando da miele, conserve, legumi, cereali, pasta, farine prodotti da forno, fino al pesce del Tirreno: queste alcune delle produzioni agricole in vendita rigorosamente dal produttore al consumatore presso il Mercato Coperto degli agricoltori di Campagna Amica Coldiretti in Via Michelangelo Iorio 8 (zona Madonna Alta), inaugurato oggi a Perugia.

Al taglio del nastro, sono intervenuti, tra gli altri, il Prefetto di Perugia Claudio Sgaraglia, il Sindaco di Perugia Andrea Romizi, l’Assessore regionale all’Agricoltura Roberto Morroni, quello allo Sviluppo Economico Michele Fioroni, il Direttore nazionale di Campagna Amica Carmelo Troccoli, il Presidente e il Direttore regionale Coldiretti Albano Agabiti e Mario Rossi, i Presidenti Coldiretti Perugia e Terni, Giampaolo Farchioni e Paolo Lanzi e il Consigliere Ecclesiastico Coldiretti Umbria Don Vito Stramaccia.

Eccellenze esclusivamente “contadine” quelle in vendita presso il primo Mercato Coperto regionale della rete a marchio Campagna Amica promossa da Coldiretti: una quindicina i produttori, oltre la metà under 40, che ne fanno il mercato coperto più giovane a livello nazionale, e che apriranno per tre giorni alla settimana, il martedì dalle 9 alle 15, il venerdì e il sabato dalle 9 alle 19.

Un’apertura che segna un importante traguardo in linea con l’aumento del numero e delle esigenze dei consumatori che fanno la spesa dal contadino. Dal dopoguerra infatti – ricorda il Presidente Coldiretti Umbria Albano Agabiti – mai così tanti italiani hanno acquistato direttamente dagli agricoltori, grazie all’attenzione per il benessere e per la salute ma anche alla sostenibilità ambientale e alla volontà di difendere e valorizzare l’economia e l’occupazione del proprio territorio.

Cresce dunque la sensibilità verso un modello di consumo che, garantendo la freschezza, tagliando le intermediazioni e riducendo le distanze che devono percorrere gli alimenti con mezzi spesso inquinanti prima di giungere a tavola, ha effetti positivi – sostiene Agabiti – sul piano economico, salutistico e ambientale. Si stima infatti che ogni pasto percorra in media quasi duemila chilometri con aerei, navi o camion che possono essere evitati consumando prodotti locali, di stagione e a chilometri zero.

Il Mercato Coperto di Campagna Amica si pone l’obiettivo – spiega Mario Rossi Direttore Coldiretti Umbria – di rappresentare anche un luogo di incontro, di idee e di iniziative per avvicinare la città con la campagna.

Uno spazio in cui promuovere attività, formazione e laboratori anche in collaborazione con i cuochi contadini di Campagna Amica. L’obiettivo è “aprirsi” non solo a chi intende acquistare cibi di qualità e locali, ma anche a quanti vogliono conoscere e approfondire la realtà rurale, direttamente con gli agricoltori. Spazio dunque a degustazioni, show cooking, attività didattiche e a ogni genere di iniziativa per raggiungere questo obiettivo.

Oggi la filosofia del km zero – ha sottolineato il Direttore nazionale di Campagna Amica Carmelo Troccoli – riguarda soprattutto la fiducia che si crea tra cittadini e imprenditore agricolo, sempre più vicini grazie ad un rapporto diretto e alla distintività e territorialità delle produzioni. I nostri mercati  permettono di valorizzare lo straordinario patrimonio agroalimentare nazionale nel segno di autenticità e socializzazione, con l’acquisto di prodotti a chilometri zero che rappresenta un segnale di attenzione al proprio territorio ma anche un sostegno all’economia locale.

Soddisfatto il presidente del Mercato Coperto Giordano Mainò: si tratta di una sfida importante per noi produttori; un luogo di commercio con la possibilità anche di momenti di aggregazione e svago.  Questi i nomi dei produttori presenti nel mercato di Perugia: azienda agricola Il Casale de li Tappi di Alessandro Salvatori (Norcia), Valle dell’Oasi di Giordano Mainò (Castiglione del Lago), Capoccia Bio società agricola (Gualdo Tadino), Fattoria Luchetti di Fausto Luchetti (Collazzone), società agricola Luchetti Daniele & c. (Collazzone), azienda agricola Birelli Adriano (Tuoro sul Trasimeno), Apicoltura Galli di Luca Galli (Corciano), Caseificio Trinei di Trinei Stefano (Valfabbrica), Pucci Goffredo e Gaetano az.agr.

(Collazzone), società agricola Le Radici di Francesco Panella (Umbertide), società agricola F.lli Luchetti di Luchetti Marco e Matteo (Collazzone), La Valle Verde di Francesco Capalbo (Magione), Le Terre di Quarantotti di Tiberi Leonardo (Norcia), L’Officina del Mare – Cooperativa dei Pescatori (Terracina). Dopo l’apertura degli stand dei produttori, gran successo per la degustazione dello speciale Torcolo di San Costanzo di Campagna Amica, ma anche per le tante eccellenze agricole proposte, con i cuochi contadini protagonisti con le ricette della tradizione e tante attività di fattoria didattica per bambini e famiglie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*