Migranti, accolta in ospedale Josefa, per 48 ore in mare

Migranti, accolta in ospedale Josefa, per 48 ore in mare. 21/07/2018 Le due navi dell’ong spagnola Proactiva Open Arms sono entrate alle 9 nel porto di Palma di Maiorca per sbarcarvi Josefa, la donna camerunese soccorsa martedi’ scorsa dopo il naufragio di un gommone di migranti, e i cadaveri di un’ altra donna e del suo bambino, recuperati dallo stesso relitto. Una delle navi, la “Open Arms“, e’ entrata in porto scortata dalla Guardia costiera spagnola e ha attraccato alla banchina Ovest.

L’altra, la “Astral“, e’ stata indirizzata ai moli commerciali. In porto, pronti a salire a bordo, un medico e un’ infermiera del servizio sanitario spagnolo. Dopo l’autorizzazione medica, una psicologa della Croce Rossa e una interprete si prenderanno cura della superstite, che dovra’ poi essere identificata dalla polizia per ottenere i documenti temporanei di soggiorno in Spagna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*