Massimiliano Colaci resta alla Sir intervista video di Alessandra Valentini


Scrivi in redazione

Massimiliano Colaci resta alla Sir intervista video di Alessandra Valentini

di Alessandra Valentini
“Molto semplice in realtà, era il mio desiderio, quì sto bene mi sento a casa, la mia famiglia sta bene quindi fatte le nostre valutazioni abbiamo pensato chi ce lo fa fare di andare in giro, quì stiamo veramente bene”.
Esordisce così Massimiliano Colaci, libero della Sir alla conferenza stampa nel giorno di uscita della notizia del rinnovo del suo contratto con la società per altri due anni.
Lo incontriamo in conferenza stampa e non manca di dire che si trova bene con i tifosi, con la squadra forte che punta a vincere e con la società che da certezze, perciò la decisione di restare è stata molto semplice da prendere. Ha valutato altre offerte  vantaggiose ma il desiderio di restare ha prevalso.
 
Si guarda ai quarti di finale di Champions ma anche agli incontri imminenti della coppa Italia, in Champions si incontreranno squadre forti ma Colaci pensa che la concentrazione va messa su uno step alla volta, senza pensare a chi ci sarà da affrontare. Il Modena ha perso un paio di partire ma è una squadra forte che cercherà di emergere con buoni giocatori ma anche la Sir ha le sue armi perciò sarà uno scontro tutto da giocare.
 
Max vede il livello altissimo sul campionato italiano e pensa che bisogna essere sempre concentrati, fa l’esempio della recente partita a Vibo che tutti davano per scontata mentre si è rischiato di perdere punti perciò non bisogna avere certezze e mai mollare di un millimetro, soprattutto contro il Modena poiché il rischio è sicuramente maggiore ma la Sir è una squadra compatta che nei momenti di difficoltà saprà cosa fare.
Lo scorso anno la forza della squadra era in battuta, ora è in difesa e in contrattacco, questo dipende dagli approcci degli allenatori. Vital punta molto sul muro e sulla difesa, si lavora molto su questo.
Facendo un confronto con altre squadre in cui ha giocato, alla domanda su quanto è forte la squadra Max dice che la Sir conta su quattordici elementi che giocano tutti bene e plaude la tecnica di Vital che mette in campo tutti sfruttando la rosa dei giocatori e facendo un plauso a Omar Biglino l’ultimo acquisto che si è fatto subito notare appena entrato in campo, tutto questo anche per merito della società di aver fornito il tecnico di giocatori di alto livello, infatti parlando della partita di ieri con il Varsavia Max spende parole di elogio per i ragazzi scesi in campo che hanno giocato meno ma che hanno saputo dimostrare di avere le capacità di tenere un buon gioco al momento giusto.
Max smentisce la voce secondo cui Modena sia favorita nello scontro di sabato, crede che le squadre partiranno tutte bene, non vede una favorita in quanto sul piano tecnico sono tutte equilibrate ognuna con ottimi elementi.
La Sir ha accumulato una lunga serie di vittorie consecutive che la squadra non vive affatto come un peso ma come stimolo a non volerla interrompere.
Il loro segreto per essere un gruppo molto affiatato sia in campo che fuori è il confronto, l’affrontare subito i problemi appena si presentano.
Dato che la sua permanenza a Perugia si è prolungata, ha preso l’impegno di dire alla prossima conferenza stampa qualcosa in perugino e approfitta anche per lodare i tifosi spendendo belle parole per loro che sono sempre presenti seguendo la squadra anche nelle trasferte. Li trova di aiuto nei momenti di difficoltà con il loro sostegno che non manca mai e che interpretano la situazione della squadra trasmettendo la forza di reagire nei momenti giusti. Li ringrazia dell’affetto che gli dimostrano anche sui social ed è contento di avere un bel rapporto con loro, di avere la loro stima e il loro affetto anche fuori dal palazzetto. 
Tra poco nascerà la sua bambina Virginia ed è molto contento, naturalmente anche noi lo siamo e non vediamo l’ora di festeggiare questo nuovo arrivo in casa Sir.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*