Mancano gli ultimi ritocchi poi Spello per le Infiorate 2019


Mancano gli ultimi ritocchi poi Spello per le Infiorate 2019

Mancano gli ultimi ritocchi poi Spello sarà pronta per la notte dei fiori. Venerdì 21 giugno si inizia con il montaggio delle prime tensostrutture che ospiteranno, dal pomeriggio di sabato 22, i gruppi intenti a ricoprire con i fiori i meravigliosi bozzetti lungo tutto il centro storico di Spello.

Alla magia delle Infiorate potranno partecipare attivamente anche i visitatori con due bozzetti interamente dedicati a loro, uno per gli adulti e uno per i bambini. Le prenotazioni per partecipare all’Infiorata dei turisti in via Consolare (tel. 339-2571653) stanno arrivando numerose e si pensa di replicare anche per il 2019 il successo delle precedenti edizioni.

Venerdì a cena apre i battenti la Taverna degli Infioratori con piatti floreali preparati dallo chef Roberto Baldassarra, che cucinerà anche per la barricaia DieciNove di fronte alla sede del birrificio. Il menu prevede orzotto verde alla crema di ortiche ed erbe spontanee con fiordalisi e calendula oppure orzotto rosso alla crema di barbabietole rosse, begonie, rose e calendulecome primo piatto; spezzatino di manzo alla curcuma con calendule oppure ceci ai tagenti e timo serpillo come secondo, e insalata primaverile con fiori e finocchietto selvaticocome contorno.

Sul fronte della sicurezza si raccomanda il rispetto delle regole previste dal piano predisposto dal Comune di Spello. La Prefettura di Perugia, infatti, già dallo scorso anno ha inserito le Infiorate all’interno delle grandi manifestazioni, che richiamando una significativa affluenza di pubblico, esigono specifiche misure organizzative per la pubblica utilità e pubblica sicurezza.

Il piano, che già l’anno scorso si è rivelato efficace, prevede vie di fugaper evitare l’occlusione dei vicoli nei momenti di maggior afflusso dei visitatori e garantire una agevole evacuazione. Si ricorda che non si potrà accedere alla zona delle infiorate con passeggini, carrozzine (escluse quelle per persone con disabilità), ombrelli, racchette da passeggio e cavalletti di macchine fotografiche. Non saranno ammessi neppure animali, bottiglie e contenitori di vetro o metallo, biciclette, monopattini, droni e borse o scatole, valigie, trolley o zaini voluminosi.

Lungo il percorso, dove vige il divieto di accendere fuochi e installare scale e scalandrini, va rispettato il senso unico predisposto in alcuni tratti e l’utilizzo di vicoli laterali per facilitare l’uscita, in base alla segnaletica predisposta e alle indicazioni che forniranno i volontari della Protezione civile e altri addetti alla sicurezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
4 × 5 =