Luca Briziarelli, senatore Lega, solo quando si lavora bene arrivano risultati

Il senatore annuncia anche che il nuovo governo regionale, che dovrà uscire nel 2020, dovrà saper rispondere esigenze del Umbria


Scrivi in redazione

Luca Briziarelli, senatore Lega, solo quando si lavora bene arrivano risultati

“Solo quando si lavora bene i risultati arrivano”, sono le prime parole davanti alla telecamera di Umbria Journal Tv, pronunciate dal senatore Luca Briziarelli (Lega). Un politico, giovanissimo, ma già di “lungo corso”,  che commenta il grande risultato in Umbria del partito di Matteo Salvini. “Eravamo sicuri di aver lavorato bene e diciamo che il risultato ha superato le migliori aspettative – afferma il Senatore -, ma non è il frutto di un mese di campagna elettorale è il frutto di più di due anni di lavoro a livello nazionale e livello regionale”.

Luca Briziarelli non fa sconti a nessuno. «La vittoria di Matteo Salvini è la conferma della linea intrapresa dal segretario, ma – fa rilevare – è anche la conferma dell’attività svolta in Umbria in due anni e mezzo, la bontà delle attività in consiglio regionale e sul territorio. Quella che hanno decretato i cittadini – annuncia – e una doppia bocciatura: la bocciatura di Renzi della parabola del renzismo che si chiude, ma anche la bocciatura del governo Marini che ha, di fatto, messo in ginocchio la nostra regione». Giovani che se ne vanno, difficoltà per le pensioni, la sicurezza, il peso delle tasse, Luca Briziarelli, ne ha un po’ per tutti: è felice per il risultato, ma ha già detto che il vero lavoro comincia adesso.

I cittadini hanno voluto marcare questa scelta – afferma – e se l’hanno fatto scegliendo un programma di rilancio e di costruzione e non un semplice grido di rivolta come quello dei 5 Stelle, l’hanno fatto premiando la coalizione di centrodestra che si è rivelata prima nella nostra regione. Alla Lega va riconosciuto il ruolo di motore trainante della coalizione e non riconosciamo questo peso e questa responsabilità e vogliamo trasformare questa maggioranza di cittadini  in una maggioranza di governo puntando a vincere le elezioni regionali del 2020 per dare alla nostra regione tutte quelle risposte di cui ha bisogno non solo attraverso atti a livello nazionale che da subito, come parlamentari, cercheremo di assumere”.

Il senatore annuncia anche che il nuovo governo regionale, che dovrà uscire nel 2020, dovrà saper rispondere esigenze del Umbria. Non si scorda certo della sua Passignano e del suo Lago Trasimeno e dice che per ogni candidato il territorio e il luogo in cui si è stati amministratori e si è operato “è un po’ il cuore e la forza che ci ha spinto”. <<< leggi il resto >>>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*