La Saletta He20 HUB per riqualificare l’Ottagono e Fontivegge

 
Chiama o scrivi in redazione




La Saletta He20 HUB per riqualificare l’Ottagono e Fontivegge

L’Ottagono di Perugia fa un altro passo verso la sua rinascita e riqualificazione. Al suo interno ieri sera è stato inaugurato il primo HUB cittadino dedicato al gioco e alla socialità, così come alla lettura e alla condivisione costruttiva in genere.

La Saletta He20 HUB, si chiama così, e ha l’ambizione di diventare un vero e proprio cuore pulsante del quartiere di Fontivegge. Al suo interno due maxi schermi, per guardare partite, film o serie tv, o giocare con diverse console ma anche biliardino e freccette.

Al centro dell’HUB il bar, aperto tutti i giorni della settimana, che insieme alle altre attività ha l’obiettivo di portare nuova vita e sana attività all’interno del complesso. E poi un angolo dedicato alla lettura, ai libri e al loro scambio gratuito: divani, pouf e una libreria con numerosi titoli di generi diversi accoglieranno ogni visitatore che vorrà fermarsi, sedersi e leggere. Un area per eventi, concerti, compleanni, lauree, serate private, oltre a catering, animazione e tanto altro.

Ieri come detto l’inaugurazione che ha visto la presenza dello staff di Max Radio che, direttamente da La Saletta He20 HUB, ha trasmesso in diretta con Marco J e Simone Mone, raccontando live quello che è accaduto, mixando commenti e interviste con buona musica. Dalle 19, poi, le due misteriose e adiacenti Escape Room Cronos “Inferno di Dante” e “Tomba di Tutankhamon” hanno aperto porte ai più coraggiosi che, con una riduzione del 30% rispetto al biglietto classico, si sono messi in gioco e risolvere gli intricati enigmi per riuscire a fuggire, in tempo, da fiamme e maledizioni.

Dalle 21 il concerto live del gruppo “Musica Eventi”, composto niente di meno che dalle guardie giurate dell’Ottagono (Chitarra, Lucio Carpisassi; Basso, Paolo Bertolini; Voce, Alessia Panciotto e Elisabetta Francisci; batteria Domenico Cappelletti e Luigi Spaccini; percussioni dal Senegal Massim) che, cambiate di abito, hanno offerto non il solito servizio di vigilanza ma la loro passione: musica pop e rock anni ‘80 e ‘90. Alla fine del concerto una serata discoteca con Max Radio fino a tarda notte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*