La rassegna stampa video e sfogliabile del 19 marzo 2020


Scrivi in redazione


La rassegna stampa video e sfogliabile del 19 marzo 2020




Coronavirus, dal bilancio regionale 20 milioni per la crisi

“Con questo Bilancio la Regione Umbria mette in sicurezza i propri conti, adempie agli impegni di finanza pubblica e sostiene cittadini, famiglie e imprese, rendendo disponibili 11 milioni di euro per l’anno in corso e, complessivamente, 26 milioni di euro nel triennio. A queste risorse si aggiungono circa 20 milioni di euro per fronteggiare gli effetti diretti e indiretti dell’emergenza Coronavirus che, con l’adozione di questo Bilancio, la Giunta regionale potrà mettere subito a disposizione”.

Lo ha dichiarato l’assessore regionale al Bilancio, Paola Agabiti, in merito all’approvazione da parte dell’Assemblea legislativa del Bilancio di previsione 2020-2022. “Si tratta quindi di un provvedimento utile, importante e lungimirante – ha proseguito Agabiti, che ci consente di recuperare spazi di disponibilità finanziaria senza i quali non avremmo avuto la possibilità di fronteggiare le ricadute economiche, produttive, occupazionali e sociali della crisi in atto”.

“Nonostante alcune forti ed evidenti criticità strutturali, siamo riusciti a liberare risorse per i servizi fondamentali, senza aumentare le imposte regionali. Abbiamo infatti realizzato una seria ed importante spending review, tagliando i costi della politica e le spese di funzionamento, anche delle società regionali, lasciando invariati i costi per il personale”.

“Ci saranno quindi più finanziamenti per il Trasporto Pubblico Locale, per il comparto produttivo turistico, per la cultura, per le famiglie numerose, per il sociale, per la sicurezza urbana, per la Protezione civile, per le strade regionali e per altri strategici settori. Interventi ai quali si aggiungeranno le risorse derivanti dalla riprogrammazione dei Fondi europei”.

“È stato molto importante – ha concluso – approvare questo Bilancio anticipando i tempi previsti grazie alla disponibilità e al senso di responsabilità dimostrate da tutte le forze politiche”.

Il Consiglio ieri ha inoltre votato all’unanimità un ordine del giorno siglato da tutti i capigruppo, concernente gli «interventi straordinari per fronteggiare le’emergenza coronavirus». Il bilancio di previsione 2020 ammonta nel complesso a 2miliardi 586milioni di euro. Tra le scelte della manovra ci sono gli 11,56 milioni aggiuntivi nel triennio per il finanziamento del Traporto pubblico locale. Per il sostegno al sistema Turismo, dove è stata chiesta la rimodulazione dei fondi strutturali 14-20 negli assi 1 e 4 che fino oggi vedono impegnate meno del 50 per cento delle risorse stanziate. Inoltre ci sono 300mila euro di incremento per la promozione turistica e 130mila euro per la Film Commission. Per le politiche culturali ci sono risorse incrementali: 70mila euro per musei e biblioteche, 120mila per gli oratori, cento mila euro per lo spettacolo, 30mila per le manifestazioni storiche, 15mila per bande e cori, 150mila per le manifestazione sportive. Gli obblighi principali sono due: la Regione deve avere a disposizione 16milioni di euro per concorrere alle manovre di finanza pubblica ed investimenti di circa 17 milioni di euro con tempi di realizzazione molto stringenti. Per il sociale 3,6 milioni per il fondo sociale regionale, 2,5 milioni per la non autosufficienza, 140mila euro per gli affitti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*