🔴 Video – La rassegna stampa umbra e nazionale sfogliabile 18 marzo 2019


🔴 Video – La rassegna stampa umbra e nazionale sfogliabile 18 marzo 2019




Scarica le
pagine in formato pdf

ULTIM’ORA

Boeing: in Usa, inchiesta ufficiale su certificazione 737

Il governo Usa sta indagando sul processo di approvazione, da parte dell’ authority statunitense dell’ aviazione civile, degli aerei Boeing 737 MAX coinvolti nei due recenti disastri aerei, in Etiopia e in Indonesia. Lo ha rivelato il Wall Street Journal. La Federal Aviation Administration (Faa, nell’ acronimo in inglese) e’ l’ agenzia preposta a rilasciare i certificati di omologazione dei velivoli.

Secondo il quotidiano, l’ inchiesta riguarda un sistema di sicurezza coinvolto nell’ incidente di Lion Air al largo dell’ Indonesia il 29 ottobre (in cui morirono 189 persone). Le autorita’ vogliono anche sapere se il sistema anti-stallo MCAS potrebbe aver avuto un qualche ruolo nell’ incidente aereo dell’ Etiopia Airlines il 10 marzo, in cui sono decedute 157 persone.

L’ indagine del ministero dei Trasporti e’ stata avviata dopo l’ incidente di Lion Air e viene condotta dal suo ispettore generale. Secondo fonti vicine al dossier, e’ stato chiesto allo staff dei due uffici della Faa di conservare i documenti sui computer. Uno degli obiettivi e’ capire se l’ agenzia abbia utilizzato standard e analisi tecniche adeguate per certificare il software anti-stallo. Secondo un’ inchiesta del Seattle Times, il processo di certificazione del 737 MAX fu frettoloso; rispondendo a questa accusa, la Faa domenica ha assicurato che tutto fu fatto secondo le regole: il progetto del velivolo fu accuratamente esaminato e furono condotti test al suolo e di volo “per verificare che l’ aeromobile soddisfi i criteri”, ha dichiarato l’ agenzia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*