Junker attacca il Governo italiano Nuovo corriere nazionale del 13 10 2018


Junker attacca il Governo italiano Nuovo corriere nazionale del 13 10 2018


Junker attacca il Governo italiano Nuovo corriere nazionale del 13 10 2018

di Giuseppe Castellini
Il Nuovo Corriere Nazionale Edizione 13 10 2018 apre con la notizia che al ministero dell’Economia e delle Finanze stanno alacremente lavorando all’ipotesi di pagare con buono del Tesoro il Tfr dei dipendenti pubblici che decideranno di andare in pensione sfruttando la Quota 100 che sarà introdotta dal Governo. Per lo Sato si tratterà infatti di pagare improvvisamente decine di migliaia di Tfr. Intanto sul Governo italiano non si allenta la pressione internazionale. Il silenzio tedesco, invece, viene rotto dalla Merkel per dire che lei “non si impiccia”. Ma dal presidente della Commissione Ue, Junker, arriva un attacco al Governo, che “deve rispettare le regole”.

Giuseppe CASTELLINI

Il giornale presenta un bellissima intervista al Premio Nobel 2018 per l’economia, Paul Romer, che tra l’altro afferma come, diversamente dagli Usa, in Europa le élite abbiano un potere di veto. Gli Usa, continuano a vincere perché si valorizzano molto di più i giovani e le loro idee innovative. “Non si tratta solo del fatto – afferma Romer – che l’Europa è più corporativa e orientata al sindacalismo, più collettivista e guidata da interessi speciali, ma anche il fatto che lì c’è molta più deferenza per l’età e più rispetto per l’esperienza e il sapere ricevuto”.

In tema di pensioni da registrare l’intervento dell’x ministro al Lavoro e alla Previdenza sociale, Cesare Damiamo, che rileva come su Quota 100 il dibattito sia superficiale e mette sul piatto tutta una serie di contraddizione, mentre il Roberto Ghiselli, della Segreteria confederale della Cgil, sollecita sulle pensioni un incontro urgente con il Governo.

Da leggere anche un articolo firmato Plebeo sul decreto del Governo per la ricostruzione del ponte Morandi di Genova, dopo però in realtà su parla di più degli interventi per la ricostruzione post-terremoto a Ischia.

Da segnalare nella politica gli interventi di Pippo Civati ed Enrico Letta.

Sul caso Cucchi un fondo di Paolo Di Mizio, che per anni ha curato e guidato la rassegna stampa del Tg5, che presenta un titolo molto chiaro: “Caso Cucchi, adesso vogliamo i nomi di tutti i responsabili”.

Quindi, a firma di Liliana Chiaramello, l’articolo “Sarà l’arte a salvare le nostre periferie”, inquadrato nell’evento “KM1­_Città Visuale Festival”, a Roma dal 19 al 21 ottobre.

Da segnalare un ottimo articolo di Donato Speronidel’Asviss (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile), che sul cambiamento climatico evidenzia la necessità di un cambio di passo perché siamo di fronte a una vera a propria minaccia,

L’appuntamento del Sabato con ‘I segreti dell’uomo” e “I segreti del sapere”, curato da Augusto Vasselli, presenta oggi un articolo, come sempre motro interessante su “Secolarizzazione, così nasce il deserto della sapienza”. Il desiderio profondo. Il processo evolutivo per l’uomo è quello di passare dallo stato personale allo stato spirituale.

Negli spettacoli e nella cultura l’apertura, oggi e domani, di oltre 600 siti del Fai (Fondo ambiente italiano), l’esposizione per i 70 anni di Tex, il mitico ranger, e la ‘Dinosaur Invasion’ a Milano, con 30 esemplari di dinosauri a grandezza naturale capaci di muoversi.

Nello sport l’impero da 400 milioni di dollari di Cristiano Ronaldo che vacilla dopo le accuse si stupro e la secca replica di Urbano Cairo, presidente del Torino (oltre che proprietario de “La7” e del Corriere della Sera) al ministro Salvini sui costi per garantire la sicurezza negli stadi.

Diretta Euronews

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*