Incendi in Grecia, pompieri setacciano le case, almeno 76 morti

Incendi in Grecia, pompieri setacciano le case, almeno 76 morti. Soccorritori al lavoro in Grecia dove si continua a cercare tra case e macchine bruciate. Il bilancio aggiornato parla di 76 morti, oltre 180 persone sono state ricoverate in ospedale, ma si teme che il numero delle vittime possa crescere dal momento che sono ancora decine i dispersi. Le autorita’ hanno invitato le famiglie a chiamare una linea telefonica dedicata per dare informazioni e dati necessari.

La guardia costiera sta passando al setaccio le coste alla ricerca dei corpi delle persone che hanno cercato di scappare alle fiamme gettandosi in mare. Un padre ha lanciato un appello per ritrovare le sue figlie, due gemelline, che sono scomparse dopo essere state recuperate da una barca di pescatori.

Yiannis Philipopoulos ha riferito di aver riconosciuto Sophia e Vasiliki in un video tv dopo aver passato la giornata di ieri a cercarle tra ospedali e commissariati. Le due bimbe erano con i nonni quando sono dovute scappare dagli incendi che hanno devastato la zona di Mati e Rafina, nell’ Attica orientale vicino Atene. I pompieri sono all’opera contro gli incendi ancora in corso in alcune zone del Paese. La priorita’, ha riferito il ministro dell’ Interno Panos Skourletis, e’ di spegnere le fiamme a Kineta, 50 chilometri da Atene.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*