Inaugurato Angelus Novus, scultura di Massimo Arzilli, fotoslideshow

Presso la Biblioteca San Matteo degli Armeni a Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Inaugurato Angelus Novus, scultura di Massimo Arzilli, fotoslideshow

Presso la Biblioteca San Matteo degli Armeni, Via Monteripido 2, la presentazione di “ANGELUS NOVUS”, Scultura di Massimo Arzilli Oltre all’artista, hanno partecipato all’incontro l’assessore Teresa Severini. L’opera Angelus Novus di Massimo Arzilli è stata creata in occasione di un Concorso, indetto dal Comune di Perugia e, per una mostra di arte contemporanea organizzata dal Comune stesso, dal titolo: “Angelus Novus – Un Angelo per la città fra antico e contemporaneo”.

© Protetto da Copyright DMCA

La mostra, insieme a: tavole rotonde, produzioni video e film e coinvolgimento delle scuole, faceva  parte di un evento culturale molto complesso che metteva al centro la figura dell’angelo sotto vari punti di vista.

L’opera fu esposta al Centro Espositivo della Rocca Paolina, ricevendo l’apprezzamento del pubblico e dei politici del tempo; su richiesta di questi ultimi l’artista si mostrò onorato di poter donare il manufatto all’amministrazione comunale. Era l’anno 2000 e, per una serie di vicissitudini, la scultura scolpita in pietra serena di Tuoro sul Trasimeno, rimase per vari anni nello spazio antistante agli uffici comunali del Provveditorato, presso Pian di Massiano.

Oggi finalmente trova una degna sistemazione nei locali della Biblioteca di San Matteo degli Armeni, dove sarà certamente apprezzata dal numeroso pubblico che frequenta la Biblioteca.

Il luogo, infatti, è particolare perché specializzato sui temi della pace e della non violenza, come provano la sezione che comprende gli scritti di Aldo Capitini e uno spazio dove è conservata la bandiera con i colori della pace, che il filosofo portò nel 1961 alla prima marcia della pace “Perugia-Assisi”.

L’autore è Massimo Arzilli, figlio dello scultore Bruno Arzilli, che dopo aver ricevuto la prima formazione artistica nello studio del padre, si iscrive all’Istituto Statale d’Arte di Perugia.

Prosegue i suoi studi all’Istituto d’Arte di Deruta diplomandosi Maestro d’Arte in Ceramica e completando poi la sua formazione all’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”. Negli anni novanta diventa Accademico di Merito all’Accademia d’Arte di Perugia insegnando nella stessa, tecniche di scultura in marmo e in pietra. Nelle sue opere, dove esprime un ricercato e personalissimo naturalismo, utilizza materiali come il marmo, la pietra, il legno, il bronzo, la terracotta e il laterizio, realizzando istallazioni in spazi pubblici e privati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*