Il Bambinello del Presepe, rotatoria di Ponte San Giovanni è stato rubato

ERA POSIZIONATO INSIEME AGLI ALTRI PERSONAGGI SULLA ROTONDA DI PONTE VECCHIO

 
Chiama o scrivi in redazione


Il Bambinello del Presepe, rotatoria di Ponte San Giovanni è stato rubato
da Gino Goti
PONTE SAN GIOVANNI – Che sia un furto d’arte, un dispetto o un oltraggio a uno dei simboli più significativi del Natale rimane sempre un gesto inqualificabile e offensivo nei confronti della popolazione di Ponte San Giovanni, della Pro Ponte e dell’artista, Giacomo Bachiorri autore della Natività abbinata alla Caritas e posta sulla rotonda di fronte al Ponte Vecchio.

© Protetto da Copyright DMCA

Proprio da questa Natività era partita la camminata alla scoperta delle sei Natività realizzate da sei artisti diversi e volute dalla Pro Ponte per abbellire con il simbolo del presepe le rotonde distribuite sulle strade del paese.

Amarezza del presidente Antonello Palmerini e dei suoi collaboratori e dispiacere di Giacomo Bachiorri, l’artista sempre disponibile agli inviti dell’Associazione ponteggiana mettendo a disposizione il suo estro e la sua professionalità.

A lui si debbono i “Jutales Etruschi” realizzati per l’edizione 2015 di Velimna: dipinti a soggetto etrusco realizzati su juta a modo dei più noti murales. Il più grande, quello con la riproduzione gigantesca dell’arco etrusco, è esposta nella sede della Pro Ponte e costituisce una ormai indispensabile e suggestiva scenografia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*