Gioco d’Azzardo, formare il gestore delle sale gioco, sempre più responsabile

I dettagli dell'iniziativa sono stati annunciati a Perugia nella sede di Confindustria Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione



Gioco d’Azzardo, formare il gestore delle sale gioco, sempre più responsabile
PERUGIA – Formare il gestore delle sale gioco che deve essere sempre più responsabile, quasi uno psicologo, per tenere lontano il giocatore da una malattia psichiatrica seria come quella della ludopatia. Si basa su questi due punti l’azione che parte dall’Umbria attraverso un corso di formazione obbligatoria per i gestori e per il personale operante delle sale da gioco e dei locali (bar e tabaccai) in cui sono installati apparecchi per il gioco lecito.

A sostenere l’iniziativa la questura di Perugia, la Guardia di finanza e l’Agenzia dei Monopoli. I dettagli dell’iniziativa sono stati annunciati a Perugia nella sede di Confindustria Umbria che ha avviato una collaborazione con l’Associazione nazionale Sapar Umbria (Servizi apparecchi per le pubbliche attrazioni) e Umbria Giochi Srl.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*