Furbetti cercano di viaggiare gratis in treno, beccati

In quattro occasioni dei viaggiatori sono saliti sui convogli senza titolo di viaggio pensando di farla franca

 
Chiama o scrivi in redazione


Furbetti cercano di viaggiare gratis in treno, beccati

FOLIGNO – Non pagano il biglietto e al momento del controllo da parte di personale di Trenitalia si rifiutano di declinare le generalità. E’ questo l’esito dell’ultima attività di controllo del territorio e di repressione condotta in porto dagli agenti della Polizia Ferroviaria della Sezione di Foligno. In particolare in quattro occasioni dei viaggiatori, utilizzando i treni nella tratta ferroviaria Terni – Perugia, sono saliti sui convogli senza titolo di viaggio pensando di farla franca.

La “furbata” però non è riuscita e al momento del controllo da parte del Capo Treno invece di ammettere l’errore e corrispondere quanto dovuto hanno pensato di eludere l’identificazione per evitare le relative sanzioni.

Da qui la segnalazione ai poliziotti della Polfer di Foligno che hanno immediatamente rintracciato ed identificato i “furbetti”. Per i quattro soggetti, due cittadini nigeriani, una colombiana ed un italiano, tutti residenti nel comprensorio folignate, è scattata, pertanto, la segnalazione all’Autorità Giudiziaria per il reato di rifiuto di indicazioni sulla propria identità al Capo Treno. A tutto questo si è aggiunta la sanzione amministrativa prevista dalla relativa normativa ferroviaria oltre al pagamento del biglietto evaso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*