Finché c’è Prosecco c’è speranza al Frontone Cinema all’aperto

 
Chiama o scrivi in redazione


Finché c’è Prosecco c’è speranza al Frontone Cinema all’aperto. Campagna veneta, colline del Prosecco. Una serie di omicidi e, unico indiziato, un morto: il conte Desiderio Ancillotto, grande vignaiolo che pare essersi tolto la vita inscenando un improvviso e teatrale suicidio. E’ il film “Finché c’è Prosecco c’è speranza” in programmazione al Frontone Cinema all’aperto per il 25 giugno alle ore 21,30.

Un caso apparentemente impossibile per il neo-ispettore Stucky, metà persiano e metà veneziano: appena promosso, impacciato ma pieno di talento, per risolvere il caso deve fare i conti con le proprie paure e un passato ingombrante.

Per tutti gli altri film in programmazione al cinema all’aperto del Frontone consultare le schede nel sito internet www.cinegatti.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*