Coronavirus e Ospedale di Perugia, intervista con il direttore Antonio Onnis

 
Chiama o scrivi in redazione



Coronavirus e Ospedale di Perugia, intervista con il direttore Antonio Onnis

«Stiamo facendo una operazione colossale, stiamo portando avanti un intervento di riorganizzazione dei nostri spazi, dei nostri modi di lavorare, delle nostre persone, con paio di obiettivi e sono quello di far fronte a questa epidemia di coronavirus e mantenere la presa in carico di tutti quei pazienti che hanno bisogno delle nostre attività», a parlare è Antonio Onnis, direttore generale dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. «Abbiamo individuato aree al primo e al secondo piano sopra al Pronto soccorso – dice ancora -. Lì ci sarà una sorta di area di decantazione per i casi di Covid-19 che arrivano al Pronto soccorso per poterli gestire nel migliore dei modi oltre al triage avanzato».

Non nasconde Onnis che il fenomeno è in evoluzione, il cui sviluppo non è neanche facilmente prevedibile. «Ci stiamo preparando per alle situazioni peggiori – dice il direttore – e per questo cerchiamo di attrezzarci per far fronte a scenari che si possono profilare davanti, un po’ come già accaduto in altre regioni». ««« leggi il resto »»»

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*