Chiosco Porchetta di Costano a Perugia, boccata di ossigeno per l’economia

 
Chiama o scrivi in redazione




Chiosco Porchetta di Costano a Perugia, boccata di ossigeno per l’economia

Una boccata di ossigeno per l’economia perugina. E’ così a Perugia, in un punto strategico della città, è stato aperto un nuovo chiosco. Il piccolissimo locale, accanto alla fermata degli autobus (Piazza Partigiani 24), da ieri è tornato a vivere con la porchetta di Costano. Residenti, lavoratori, studenti, turisti e semplicemente chi si trova a passare, mentre attende il mezzo di trasporto, potranno gustare la porchetta costanese. Gestito dalla famiglia Lunghi con al vertice Luigi. Insieme a lui i suoi nipoti.

“Abbiamo notato questo piccolo locale chiuso e abbiamo pensato di farlo tornare a vivere con la nostra Porchetta” – spiega la famiglia Lunghi -. I perugini sono stati sempre grandi consumatori di questa prelibatezza umbra tanto che i porchettai di Costano erano presenti con il loro prodotto all’antica fiera di ferragosto che si svolgeva a Monteluce nei primi anni del Novecento. E non solo, si tratta di un vero e proprio ritorno, perché Luigi Lunghi negli anni ’70 e ’80  vendeva la sua prelibata porchetta al mercato coperto di Perugia, oltre ad essere presente a Bastia Umbra” -, come hanno spiegato durante l’intervista.

Sulla parete del nuovo locale, accanto alle foto storiche in bianco e nero, si legge: “Questa storia è iniziata più di cinquanta anni fa a Costano. Lì, dove l’arte della Porchetta si è fatta Cultura e Tradizione, c’era una volta Luigi Lunghi, che ancora oggi seleziona sapientemente i migliori suini, li insaporisce con la sua ricetta segreta (finocchietto, rosmarino e chissà…!) e sforna, dopo una lunga cottura, la sua prelibata Porchetta”.

E così, dal desiderio di valorizzare e promuovere un’antica tradizione umbra ed uno dei prodotti considerati eccellenza della nostra terra e delle nostre origini contadine, è tornata a Perugia la gustosa carne. Durante l’inaugurazione è stato possibile degustare la Porchetta di Costano gratuitamente. In tanti hanno partecipato all’evento di apertura. La famiglia Lunghi ha fatto sapere che ha distribuito quasi 300 degustazioni di porchetta di Costano tra panini della tradizione, focaccia ai 7 cereali e panini colorati di vari sapori!

Il chiosco de La porchetta di Costano paga la prima ora del parcheggio a chi fa 20 euro di spesa. Un modo anche per incentivare l’utilizzo del parcheggio in Piazza Partigiani, passeggiare a piedi per le vie del centro storico gustando la porchetta di Costano, senza inquinare l’aria con il proprio mezzo.

https://www.facebook.com/laporchettadicostano/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*