Castelluccio di Norcia non è più isolato, ha già accolto i primi turisti

È stata inoltre predisposta una tensostruttura nel quale poter gustare le prelibatezze locali alle quali sarà dedicata una sagra che durerà 90 giorni

 
Chiama o scrivi in redazione


Castelluccio di Norcia non è più isolato, ha già accolto i primi turisti

di Rita Procaccioli
Riaperta la strada per Castelluccio di Norcia. Il gioiello della Valnerina non è più isolato ed ha già accolto i primi turisti. Nessun disagio riscontrato alla circolazione consentita dalle 6 alle 22 e dalle 22 alle 6 per i soli mezzi di soccorso.

Diversi i semafori lungo il tragitto nel quale sono presenti ancora i cantieri attivati per la messa in sicurezza dei tratti stradali maggiormente danneggiati dal sisma. Non solo la curiosità, ma anche il poter ammirare i suggestivi scenari che il Pian Grande da sempre offre ha spinto numerosi visitatori a recarsi a Castelluccio. La siccità di questi mesi oltre a rallentare lo spettacolo della fioritura potrebbe anche compromettere la raccolta della lenticchia, questa la maggiore preoccupazione per le imprese locali e non solo.

Oggi una delegazione in rappresentanza delle quattro associazioni castellucciane ha incontrato l’amministrazione comunale di Norcia che ha già presentato un progetto di ricostruzione e riqualifica del territorio individuando la localizzazione delle Sae previste. Non mancano però le polemiche, così l’amministrazione ha invitato la delegazione ad elaborare un progetto condiviso da tutti i cittadini presentandolo il prima possibile per non rallentare i tempi di ricostruzione di uno dei borghi più belli d’Italia.

È stata inoltre predisposta una tensostruttura nel quale poter gustare le prelibatezze locali alle quali sarà dedicata una sagra che durerà 90 giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*