Caldo, record assoluto nel sud della Francia: “tutti i cittadini a rischio”


Caldo, record assoluto nel sud della Francia: “tutti i cittadini a rischio”

Francia in shock termico

45.9 gradi: la Francia ha appena toccato la temperatura più alta mai registrata in Europa, durante un’ondata di calore che ha già mietuto diverse vittime.

Il nuovo record è stato misurato nella città meridionale di Gallargues-le-Montueux, in una delle quattro aree della Francia meridionale in cui il Servizio meteorologico nazionale ha lanciato un allarme rosso senza precedenti. Secondo il ministro della salute Agnès Buzyn “tutti sono a rischio” in queste zone, mentre il premier Philippe ricorda come nel paese si stia verificando un annegamento al giorno.

Giovedì scorso un conciatettista di 33 anni è morto per un colpo di calore, mentre lavorava in un cantiere nella città occidentale di Rennes, dove la temperatura era di 35°C all’ombra. Nel sud della Francia, le zone di Gard, Vaucluse, Hérault e Bouches-du-Rhône hanno raggiunto temperature che oscillano tra i 42 e i 45°C.

Le autorità francesi hanno rafforzato le restrizioni sull’uso dell’acqua per combattere gli effetti dell’ondata di caldo, mentre 4.000 scuole sono ora chiuse o hanno adottato misure speciali per accogliere gli studenti.

WMO | OMM

@WMO

For the first time on record, sees a temperature above 45°C. Gallargues-le-Montueux recorded 45,9 °C, and Villevieille 45.1°C this afternoon. In France. in June. @meteofrance https://bit.ly/31X81Ll 

144 people are talking about this

Temperature minime “inquietanti”

Ma non va molto meglio nel resto d’Europa: a Madrid, dove alle 20 di venerdì le temperature si aggiravano ancora attorno ai 40 gradi, molti residenti riferiscono di non riuscire a chiudere occhio durante la notte, per via della cosiddetta “fame d’ossigeno“.

“La cosa peggiopre è non poter riposare” spiega un madrileno, uscito a cercare refrigerio in uno dei parchi pubblici della città. “Non si riesce a dormire di notte, perché c’è sempre la sensazione di soffocare e bisogna alzarsi in piedi. Ed è ancora piu difficile per gli anziani e le persdone malate”.

Secondo l’Organizzazione metereologicamondiale, a preoccupare sono proprio le temperature insolitamente alte durante la notte. “Abbiamo assistito a un’ondata di nuovi record diurni e anche di temperature minime notturne” spiega Claire Nullis, portavoce dell’Organizzazione. “Sottolineo che i record notturne sono importanti perché la notte è il momento in cui il nostro corpo si riprende, quando le piante e gli animali si riprendono. Quindi, se vediamo temperature minime notturne di 25 gradi, com’è accaduto in alcuni luoghi, non è una buona notizia”.

Il caldo ha raggiunto punte letali anche in Italia dove giovedi un anziano senzatetto è stato trovato morto in un’aiuola della stazione centrale di Milano. Nel frattempo, record mai visti di 40 gradi si sono registrate anche nei comuni d’alta montagna della val d’Aosta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
6 ⁄ 2 =