A tu per tu con la poesia presenta, Novembre in Versi



“A tu per tu con la poesia” presenta: Novembre in Versi Novembre è il mese che dall’autunno ci conduce verso l’inverno, un periodo perfetto per la poesia che scalda i cuori a dispetto delle temperature fredde. Novembre in versi è la rassegna di incontri all’insegna della poesia promossa da “A tu per tu”, l’associazione culturale ONLUS di cui Fabrizia Renzini è presidentessa. L’intento dell’associazione è quello di creare iniziative ed eventi con lo scopo di arricchire l’offerta socio culturale del territorio e a tale scopo, vengono coinvolti  volontari, aziende ed esercizi commerciali della zona.

La kermesse si è svolta in due sedi particolari, intime e accoglienti come il Vintage Style di Bastia Umbra, che è una galleria di oggetti da collezione d’epoca e la Biblioteca Fra’ Giacomo M. Paris di Ospedalicchio, un posto che si distingue dall’impostazione accademica e fredda delle tradizionali biblioteche e che si avvicina più all’atmosfera calda di un salotto di casa.

L’evento si è sviluppato in sei appuntamenti diversi in occasione dei quali i tre poeti che quest’anno hanno scelto di condividere le loro opere si sono alternati: Lolita Rinforzi, Bernardo Lancia e Giampaolo Bellucci hanno dato voce alle loro poesie attraverso le lettrici ed i lettori che si sono offerti di interpretare i loro versi. Altra particolarità sono stati gli interventi di moderatori d’eccezione che hanno intrattenuto i numerosi partecipanti e che hanno commentato ed interagito con autori e pubblico presente, La professoressa Maria Teresa Pietrobono, il dottor Valter Papa, e il professor Lucio Raspa.

Come poteva inoltre mancare a coronare questo momento poetico un accompagnamento musicale di Lorenzo Materazzi con la tastiera, di Roberto Contardi con la chitarra e di Riccardo Gambacorta che ha accompagnato alla tastiera le voci di Daniele Radicchia e di Chiara Fiorucci. Insomma per scaldare i cuori del freddo autunno non c’è niente di meglio di una serata all’insegna della poesia, perché la vita è in prosa ma con la poesia diventa un sogno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*