A Perugia si è tenuta un’assemblea dell’Intersindacale medica

stato anche evidenziato il persistente procedimento penale

A Perugia si è tenuta un’assemblea dell’Intersindacale medica

Nella sala del consiglio provinciale di Perugia si è tenuta un’assemblea dell’Intersindacale medica in difesa della sanità pubblica. Durante l’incontro, è stato sollevato l’allarme sulla presenza di manager incapaci nel sistema sanitario e sulla mancanza di valorizzazione dei medici che operano nel settore pubblico. I sindacati hanno sottolineato la necessità di una politica del personale che favorisca il turnover, citando l’esempio di altri paesi.

È stato anche evidenziato il persistente procedimento penale a carico dei medici in Italia, insieme a Messico e Polonia, e criticati i governi precedenti per aver compromesso il servizio sanitario nazionale. È emersa la proposta di una riforma organizzativa per rendere il sistema sanitario più efficiente e solidale, mantenendo i valori e i principi del Servizio Sanitario Nazionale stabiliti dalla legge 833/1978.

L’appello è stato lanciato per preservare l’onore e la dignità del camice medico e mettere al centro la cura del paziente. Si è conclusa l’assemblea con l’invito a non abbandonare i medici nella lotta per la difesa della sanità pubblica. L’Intersindacale Medica rappresenta una voce corale che richiede una riforma organizzativa del sistema sanitario per garantire una migliore assistenza e proteggere il diritto alla salute dei cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*