Umbria Jazz 17, Pagnotta, si chiude con un bilancio artistico molto positivo

Su Facebook sono stati quasi 500.000 interazioni e 100.000 tra like e condivisioni, con la pagina ufficiale che ha raggiunto i 109.000 likes

Umbria Jazz 17, Pagnotta, si chiude con un bilancio artistico molto positivo

di Luana Pioppi

PERUGIA – “Umbria Jazz 17 chiude con un bilancio artistico molto positivo”. Così esordisce Carlo Pagnotta, direttore artistico della manifestazione, durante la conferenza stampa di chiusura che si è tenuta questa mattina presso l’hotel Brufani di Perugia. Come sempre sono state le cifre le protagoniste dell’incontro. Quest’anno la manifestazione ha incassato 700 mila euro, al netto del merchandising, come risultato degli oltre 20 mila biglietti venduti. Il dato forse più sorprendente, ed assolutamente positivo, e che anche in assenza di un “fenomeno Mika” UJ si conferma evento social. Circa 2 milioni sono stati gli utenti che hanno visualizzato i contenuti di UJ17, con più di 60 eventi documentati dal vivo e raccontati dai canali social di UJ attraverso oltre 400 post, tweet e foto.

Su Facebook sono stati quasi 500.000 interazioni e 100.000 tra like e condivisioni, con la pagina ufficiale che ha raggiunto i 109.000 likes. I video live hanno avuto quasi un milione di visualizzazioni con oltre 30 ore di diretta streaming. Grande coinvolgimento anche degli artisti, che hanno commentato, retwittato e condiviso contenuti sui propri canali social. Il sito internet www.umbriajazz.com ha fatto registrare circa 100.000 visite e 500.000 visualizzazioni.

Umbria Jazz, Carlo Pagnotta, rispondo a polemiche coi numeri

Vincenzo Bianconi

Valerio Mancini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
19 × 14 =